♥ Oggi parliamo di evocazioni per effettuare legamenti d’amore legate alle energie planetarie. ♥

Oltre che assoggettarci al momenti della nascita in cui i vari pianeti si trovano in una giostra ben armonica tanto potente da porre il suo marchio sul nostro comportamento nella vita i pianeti emanano un energia particolare.

Ogni pianeta ha un energia legata a se, un energia molto potente e molto vendicativa. questa energia ha un nome e vuol essere evocata solamente per quello a cui è preposta. mai chiedere ad un energia quello per cui non è stata creata. la sua rabbia, legata alla sua tristezza per non poter risolvere problemi fuori dal suo potere, ricadrebbe interamente sul maestro di cerimonia che l’ha evocata      

nel caso parliamo di Hagit, potente spirito legato a venere, il pianeta per antonomasia allacciato all’amore.

Haigit è uno spirito planetario scelto per i legamenti d’amore.

deve essere evocato tramite un lessico latino, nella giornata del venerdì, giorno a lui molto gradito, in fase di luna crescente vicina al plenilunio.

Il legamento d’amore viene preparato accendendo una candela di colore verde (mentre nei legamenti d’amore in altre evocazioni viene sempre usata la candela rossa).

Il rito di legamento d’amore in energia planetaria viene svolto all’interno di un cerchio di sale sigillato nel momento in qui tutti i maestri sono al suo interno. va posto un sigillo nella chiusura in modo che l’energia scaturisca tutta la sua potenza in uno spazio ben definito.

Haigit è uno spirito positivo, dedicato all’amore e alla soddisfazione dei desideri intimi.

A differenza di altri riti il maestro nella giornata di venerdì nell’ora dei vespri (17 pomeridiane) oppure appena passata la mezzanotte del giovedì, su una pergamena traccia il desiderio del richiedente, il nome dell’amato, il nome del richiedente e sigilla il tutto con la resina. chiude il tutto con il sigillo proprio dell’energia, in questo caso di Haigit.

Il venerdì successivo il maestro di cerimonia, nelle uguali ore, all’interno del cerchio coadiuvato da altri due maestri posa la pergamena davanti alla candela verde accesa ed aiutato da incensi di erbe di campo evoca l’energia per poi proseguire il rito.

come già scritto si tratta di un rito in latino, molto particolare e molto lungo. sembra che l’energia si crogioli dell’evocazione….

Il profumo degli incensi solleticano il suo essere e la rendano propensa all’aiuto.

Questo rito non è complicato nell’esecuzione ma nella preparazione e nella chiusura. Qualcuno ipotizza che le energie evocate creino una relazione con l’evocatore e provino piacere nella chiamata. Per questo ogni maestro ha una particolare energia a cui si “affeziona”. Solitamente il gran maestro di Cerimonia ha un particolare filo conduttore con più di un energia ma solitamente dello stesso ceppo (energie positive, energie negative ed energie neutre).

Come per quanto riguarda tutti i riti è altamente sconsigliato effettuarlo per risolvere problemi propri. Questo è precluso perfino ai Maestri ed al Maestro di cerimonia.

Legamento d’amore di “Ishtar” Ecco quanto noi crediamo nell’esoterismo! Nessuno oltre a noi e pronto a mettersi in discussione. Se lo desideri veramente non esitare a contattarci. Spiegaci la tua storia compila il Form e ti ricontatteremo a breve – Anche Whatsapp al 328 073 27 46

 

Aggiungi commento

HAI DOMANDE? TI RISPONDEREMO A BREVE OPPURE SCRIVI UN TUO COMMENTO.L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Codice di sicurezza
Aggiorna